Alex Zanardi

Le condizioni di Alex Zanardi continuano ad essere gravi. Il super atleta si trova attualmente in coma farmacologico dopo l’operazione alla quale è stato sottoposto.

Situazione Alex Zanardi

L’ex pilota di Formula1 era arrivato all’ospedale delle Scotte di Siena dopo l’incidente che gli ha procurato numerose fratture al cranio e alla faccia.

Zanardi è finito contro un camion che viaggiava nell’altro senso di marcia, attorno alle 17, su una strada provinciale dalle parti di Pienza.

Il 53enne si trovava in Val d’Orcia per la staffetta a tappe “Obiettivo Tricolore”. Al momento dell’impatto era a bordo della sua handbike. Adesso lotta tra la vita e la morte. Al suo fianco ci sono la moglie Daniela e il figlio Niccolò.

Viola lockdown per andare con gigolò e non paga

Le sue condizioni

E’ il professor Giuseppe Oliveri, direttore di Neurochirurgia, a parlare della situazione dell’ex pilota di Fomula1

Al momento sono gravi ma stabili, è arrivato da noi con questo trauma cranio-facciale importante, con un fracasso facciale. E’ stato operato per toppare la situazione, adesso tutti i numeri sono buoni, compatibilmente con la situazione.

Io lo curo perché vale la pena di essere curato, essere ottimista o meno non serve a niente”.

Danni neurologici?

Il dottore che ha operato venerdì Zanardi è stato interrogato anche sul fatto se i danni neurologici possano essere permanenti:

Sono ipotesi che adesso non ha senso fare, io so solo che ho parlato con la moglie e quello che ritengo è che è un malato che vale la pena di curare e che deve essere curato. Poi la prognosi come sarà domani, tra una settimana, tra quindici giorni non lo so, però sono assolutamente convinto che valga la pena di essere curato.

Il quadro neurologico in questo momento non lo valutiamo, è una cosa che vedremo a distanza quando si sveglierà, se si sveglia. Grave vuol dire che c’è una situazione in cui uno può anche morire, in questi casi i miglioramenti ci possono essere piano piano nel tempo, mentre i peggioramenti posso essere repentini”.