serie a riparte

La Serie A riparte. Finalmente è arrivata la notizia che tutti si aspettavano e che avevamo annunciato nei giorni scorsi:

Serie A, il 28 Maggio si deciderà sul campionato

La Serie A riparte

Sono bastati meno di 60 minuti per decidere la ripartenza del campionato di calcio di serie A. Importante è stato il summit andato in scena tra governo e vertici del calcio. In particolare, il ministro Spadafora è andato da Conte per definire la data del nuovo inizio del campionato. Si ripartirà il 20 giugno.

Bisognerà capire come andrà a finire la vicenda dei diritti televisioni e dell’orario delle partite. Nelle scorse settimane era stata avanzata l’ipotesi delle partite in chiaro. Anche se molto dipenderà dal contenzioso in atto tra Lega Calcio e Sky, con quest’ultima che vorrebbe ricevere uno sconto sulla rata da pagare.

Per quanto concerne l’orario delle partite, i calciatori insistono sulla cancellazione del primo orario, quello pomeridiano (che ora è delle 17.15). Si va verso due turni serali sicuramente, 19.30 e 21. Ripartiranno poi anche Serie B, C e la Serie A delle donne, ma le date sono ancora da definire.

Dichiarazioni del Ministro

La riunione è stata molto utile. Ora l’Italia sta ripartendo ed è giusto che riparta anche il calcio. Oggi era arrivato l’ok del Cts al protocollo Figc, che confermava l’obbligo della quarantena fiduciaria in caso di positività di un giocatore – ha dichiarato Spadafora – e assicurava che il percorso dei tamponi dei calciatori non potrà ledere il percorso dei tamponi degli italiani.

Se la curva dei contagi muterà e il campionato sarà costretto a fermarsi di nuovo, la Figc mi ha assicurato l’esistenza un piano B, i playoff, e di un piano C, la cristallizzazione della classifica. Alla luce di tutto questo possiamo dire che il campionato riprenderà il 20 giugno. C’è poi la possibilità che il 13 e il 17 si possano disputare le semifinali e la finale di Coppa Italia.