MondoBlu by Megghy.com
Coronavirus Fase 2, Chi sono i congiunti?

Coronavirus Fase 2, Chi sono i congiunti?

Arrivano le prime novità della Fase 2 per contrastare il Coronavirus in Italia. Nella conferenza stampa di domenica sera, il premier Conte ha parlato della possibilità di uscire da casa per incontrare i congiunti a partire dal prossimo 4 Maggio. Una parola che ha messo in crisi molte persone. Di cosa si tratta?

Congiunti, chi sono?

L’articolo 1 del Dpcm 26 aprile 2020 consente nella fase 2 del coronavirus «gli spostamenti per incontrare congiunti». Quali sono i soggetti che si potranno legittimamente incontrare?

Il termine "congiunti”, infatti, non fa parte del vocabolario giuridico. Il Codice civile conosce i "parenti” e gli "affini” mentre la legge 76/2016 ha introdotto la nozione di soggetti partecipi di una "unione civile” e la nozione di "conviventi di fatto”. Vediamo allora chi sono i congiunti e quelli che non lo sono. Con tutte le conseguenze del caso.

I coniugi rientrano tra i "congiunti”. Quindi, se un coniuge risiede a Milano, ove lavora, può serenamente recarsi a Sondrio dove risiede l’altro coniuge.

I parenti sono le persone che discendono da un medesimo stipite (articolo 74 del Codice civile): nonno e nipote sono parenti perché entrambi discendono dal bisnonno, mentre due fratelli sono parenti perché entrambi discendono dal padre.

Gli affini sono (articolo 78 del Codice civile) i parenti di un coniuge rispetto all’altro coniuge. Ad esempio: i suoceri (i genitori del proprio coniuge), la nuora (la moglie del proprio figlio), il genero (il marito della propria figlia), i cognati (i fratelli e le sorelle del proprio coniuge).

E gli altri legami?

I soggetti partecipi di un unione civile sono le persone del medesimo sesso che hanno stipulato una unione civile sono parificate quasi del tutto alle persone che hanno contratto un matrimonio "tradizionale”.

I conviventi di fatto sono due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile. La convivenza di fatto non genera "affinità” tra uno dei conviventi e i parenti dell’altro. 

I fidanzati. Come specificato da Palazzo Chigi, anche i fidanzati vengono considerati congiunti.
Scritto da Francescoiriti il 27 Aprile alle 13:20
 
Commenta articolo
Nessun Commento presente
Commento
Titolo Commento
Testo commento
Articoli top della categoria
Sesso con gli studenti minorenni,... Obligava gli studenti minorenni ad avere rapporti sessuali, condannata professoressa. 40 anni di carcere la pen.. leggi tutto
Terremoto in Messico, centinaia di... Un terremoto di magnitudo 7.1 ha scosso il Messico. É piú di 200 morti al momento il bilancio del.. leggi tutto
 
Statistiche
  • 19 Categorie
  • 2061 Articoli Totali
  • 3753239 Pagine Viste
  • 1 Utenti Online