MondoBlu by Megghy.com
Bruxelles, attentatore era marocchino

Bruxelles, attentatore era marocchino

Questa mattina la stazione centrale di Bruxelles è stata riaperta dopo il fallito attentato avvenuto nella giornata di ieri.

Il procuratore federale belga ha detto che l'attentatore della stazione, marocchino di 36 anni, ha urlato 'Allahu Akbar' mentre, dopo la prima parziale esplosione, correva verso un soldato. Nella borsa del terrorista c'erano chiodi e bombolette di gas. L'uomo non indossava una cintura esplosiva. 
 
La stazione centrale di Bruxelles ha riaperto ai viaggiatori dopo che la zona dell'esplosione di ieri sera è stata ripulita, e il corpo dell'attentatore rimosso. I treni e la metro sono tornati a circolare regolarmente. Il ministro degli interni belga, Jean Jambon, ha detto alla radio belga La Premiere che "il peggio è stato evitato" perché l'attentatore aveva con sé un'altra bomba che non è esplosa. 

Ritornata, quindi, la paura attentati su Bruxelles.

E pensare che per quattro giorni, fino a domenica, io personalmente sono stato a Bruxelles per vacanza e, nonostante la paura per quello che era avvenuto in passato, si avvertiva un clima disteso con la popolazione ed i molti turisti intenti a vivere la città.
Scritto da Francescoiriti il 21 Giugno 2017 alle 11:59
 
Commenta articolo
Nessun Commento presente
Commento
Titolo Commento
Testo commento
Articoli top della categoria
Gli USA simulano la guerra Gli USA si preparano al bombardamento. In attesa di conoscere le reali intenzioni della Corea del Nord, che non.. leggi tutto
Terremoto in Messico, centinaia di... Un terremoto di magnitudo 7.1 ha scosso il Messico. É piú di 200 morti al momento il bilancio del.. leggi tutto
 
Statistiche
  • 19 Categorie
  • 2051 Articoli Totali
  • 2896883 Pagine Viste
  • 1 Utenti Online